Cerca
TAR-sospende-OlioCBD

Sospeso il Decreto Ministeriale sul CBD: Prodotti Orali al CBD Vendibili

Celebriamo un importante successo grazie all’impegno costante delle associazioni che partecipano alla tavola di filiera e all’immenso contributo dell’associazione ICI e CSI. Insieme per una vittoria significativa.

Il Tar del Lazio (sezione terza quater) ha confermato la sospensione del decreto adottato dal ministero della Salute che vietava la vendita dei prodotti orali contenenti cannabidiolo (Cbd). Nell’ordinanza depositata il 26 novembre, il Tar ha riscontrato una carenza di istruttoria e ha rilevato che non sussiste un immediato rischio per la salute. Pertanto, i prodotti orali al CBD possono essere venduti.

La decisione nel merito è stata rinviata al 16 gennaio, quando si terrà un’udienza per valutare il ricorso presentato dall’associazione Ici – Imprenditori canapa Italia, che chiede l’annullamento del decreto ministeriale dello scorso agosto, previa sospensione.

Il Tribunale amministrativo, il 5 ottobre scorso, aveva accettato la richiesta di sospensione e aveva fissato una camera di consiglio per esaminare il ricorso. Nell’ordinanza depositata giovedì, si afferma che i vizi di carenza istruttoria e di motivazione sollevati nel ricorso sembrano fondati anche se esaminati in modo sommario. Inoltre, si evidenzia che gli effetti del decreto comportano importanti conseguenze in termini di riorganizzazione e riassetto per gli operatori del settore, che hanno agito affidandosi alla legittimità delle scelte amministrative. Si sottolinea anche l’importanza di evitare responsabilità, compresa quella penale.

Resta quindi da attendere ulteriori sviluppi e la decisione finale che verrà presa il prossimo 16 gennaio.

Cookie Policy Privacy Policy